INTERVISTA AL CEO DI HEROTECH SRL, FRANCESCO IAFOLLA


 

Nel vasto e laborioso ecosistema delle start up, un’unica cosa rappresenta l’incubo di tutti i CEO, grandi e piccini: la visibilità. Perché se le idee e la loro concretizzazione sono complicate, trovare il giusto canale per farsi conoscere al pubblico adatto lo è ancora di più.

Oggi ne approfittiamo per incontrare una delle tante start up che fluttuano nel web-cosmo: la HEROTECH Srl. Faremo alcune domande al CEO di HEROTECH, Francesco Iafolla, e cercheremo di comprendere la genesi della vita di una start up.

  • Ciao Francesco, può dirci com’è nata la HEROTECH SRL?

Da un’idea mia e del mio socio Andrea Baldini; avevamo diversi progetti in mente e abbiamo deciso, due anni fa, di intraprendere questa esperienza, facendo diventare concrete le nostre idee.

  • In cosa definirebbe la sua start up innovativa?

L’innovazione sta nel settore in cui operiamo, ovvero APP e WEB. Cerchiamo di apportare idee non ancora presenti sul mercato, o di migliorare quelle già presenti. Un esempio è Documentami, un’app a disposizione di commercialisti e contabili per gestire i documenti con la clientela; oppure Tempter, un’app (ancora in fase di realizzazione) che si propone di introdurre un tipo di social dating alternativo.

 

  • HEROTECH è nata da un’idea in particolare?

 

HEROTECH è nata dall’idea di voler sviluppare un’app in un preciso settore, ovvero quello del mobile gaming, con l’obiettivo di instaurare un forte engagement con il proprio pubblico, tale da poter sperimentare anche altre attività in settori differenti.

 

  • Qual è l’expertise di fondo di HEROTECH?

 

HEROTECH mira principalmente a specializzarsi nello sviluppo di software (sia app che siti web), oltre che nei servizi di grafica per le imprese e di social media marketing, con una particolare attenzione ai servizi BtoB. Sì, effettivamente potremmo considerare questo come il file rouge che collega la nostra attività (ad eccezione, ovviamente, dei mobile game che sono per il grande pubblico): noi ci proponiamo di agevolare il business delle imprese con varie strategie.

 

  • Che rapporto c’è tra lei e il suo staff?

 

C’è estrema collaborazione! Dal momento in cui comunichiamo a qualcuno la sua assunzione, sottolineiamo fin da subito che due teste sono meglio di una e che ogni apporto è ben accetto. I briefing sono un momento fondamentale all’interno della nostra équipe, in cui anche chi non è esperto in un determinato ambito si esprime, in quanto l’inesperienza spesso è associabile ad una freschezza nell’approccio. Inoltre il nostro staff ha un’età media bassissima, in quanto ci avvaliamo spesso di progetti di occupazione giovanile quali Alternanza Scuola-Lavoro, Garanzia Giovani e i Tirocini universitari.

 

  • Ora, in conclusione, può elencarci i vostri progetti?

 

Oltre che al supporto in web advertising di diverse attività, possiamo annoverare la creazione di Battimuro, Drift Galaxy, Eggame, Documentami, Replayer e Tempter. Inoltre, abbiamo partecipato a diversi contest in ambito dell’Economy 2.0: il Web Summit 2016, a Lisbona, il Webit Festival Europe 2017, a Sofia ed infine Tim Open Hackathon a Milano.

Anche tu hai una startup e vuoi farla conoscere al mondo? Contatta Startup Mania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: