Sharewood, la startup che rivoluziona l’outdoor.


Sharewood

Lo sapevi che è possibile guadagnare affittando online la propria attrezzatura sportiva? Questa è la rivoluzione presentata da Sharewood: il social marketplace per il renting di attrezature sportive outdoor.

Grazie all’idea di questo team di giovani, non solo è possibile mantenere la propria attezzatura (spesso costosa) guadagnado denaro dal suo affitto, ma è anche possibile per gli appassionati viaggiare più leggeri per l’Europa, non dovendosi più preoccuare di trasportare l’attrezzatura sportiva, ma affittandola in loco.

Come funziona Sharewood?

Usare Sharewood è molto semplice, chi vuole noleggiare la propra attrezzatura deve semplicemente registrare un account e caricare le foto e i dettagli dei suoi articoli, quindi decidere il prezzo di noleggio è pubblicare. Chi invece vuole affittare l’attrezzatura visita il sito e geolocalizza sulla mappa le offerte nella zona in cui deve compiere la sua attività di outdoor.

Ma che assicurazione hanno le persone che affittano la propria attrezzatura che questa verrà restituita integra? Contro queste evenienze, Sharewood ha pensato a due sistemi di controllo: il primo, comune a tutte le piattaforme di sharing è quello del giudizio tremite rating sia dei noleggiatori sia dei clienti, inoltre la società offre anche un risarcimento danni che può arrivare fino ad un massimo di 300o euro per le attrezzature danneggiate.

Come è nato Sharewood?

L’idea è nata da tre giovani ragazzi Italiani, che nel corso di un surf trip, si sono ritrovati con le proprie tavole danneggiate e impossibilitati a reperirne di nuove. Così, lamentandosi della propria sfortuna sulle spiagge del Portogallo, fantasticavano sulla possibilità di noleggiare quello che avevano a casa mettendo da parte i soldi per il prossimo viaggio, fatto senza più tutte quelle spese e difficoltà. Detto fatto, da necessità virtù.

Il segreto del successo è quello di risolvere un problema sentito da tutta una comunità di clienti che si conosce e capisce. Questo è proprio quello che hano fatto i ragazzi di Sharewood e la loro idea è stata validata, proprio da quella stessa comunità che ha fatto crescere rapidamente il numero dei loro utenti, fino a raggiungere i migliagia di noleggiari privati e ad attirare, anche, operatori turistici che hanno supportato Shawood integrando i propri servizi con le loro offerte.

Grazie alla partecipazione di privati e di aziende, la community è cresciuta rapidamente espandendosi naturalmente (senza pubblicità) anche all’estero e raggiungendo paesi quali Belgio, Portogallo, UK,  Finlandia e Spagna.

Cosa aspetti? Visita il sito di Sharewood

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: